#atbstories

Atb Stories è un progetto pilota realizzato da TPTS  per l’Azienda dei Trasporti di Bergamo: nel corso di alcune settimane TPTS ha raccolto e pubblicato sulla pagina Facebook dell’azienda storie e ritratti di dipendenti e passeggeri di Atb. Il progetto ha ricevuto un grande interesse da parte dei media locali, di centinaia di cittadini bergamaschi e degli stessi dipendenti dell’azienda.

“A quindici anni, nell’86, ho iniziato a fare il metalmeccanico.”

Renzo, autista

“Nel 1992 vidi per la prima volta una Harley Davidson: l’aveva presa un autotrasportatore del paese e da subito mi aveva colpito. Io avevo un Ciao e all’epoca le Harley non erano diffuse come adesso: in Italia le prime erano arrivate nella seconda metà degli anni ’80. Così ho messo via i soldi e ho preso la mia prima moto. Dopo alcuni mesi mi sono licenziato e ho iniziato a lavorare come meccanico di Harley in un’officina. Cosa che faccio tuttora nel tempo libero.”


“Molti amici hanno visto la mia decisione di spostare la famiglia a 46/47 anni come una pazzia, altri invece mi hanno sostenuto: io sento di aver fatto la scelta giusta.”

Eugenio, autista

“Fino a quando avevo trent’anni il mio motto, e quello di molti altri giovani del sud, era «Restare per resistere, resistere per restare». Chi se ne andava era visto come un traditore della propria terra. Ma col passare degli anni le convinzioni cambiano, e soprattutto ci si deve assumere anche la responsabilità di fare la scelta giusta non solo per sé, ma anche per tutta la famiglia”. Eugenio, autista ATB, nel 2014 si è trasferito a Bergamo da Reggio Calabria (dove era autista dell’azienda di trasporti municipale), portando con sé la moglie e tre figli.


“Nel tempo libero studio astrologia.”

Susan, elettrauto

“Ho iniziato facendo l’operaia in un linificio, poi ho studiato all’Esperia serale e dopo essermi diplomata ho fatto richiesta per diventare elettricista nello stabilimento dove lavoravo. Prima di fare il concorso per essere assunta in ATB ho fatto anche il verificatore di impianti di messa a terra e la progettista elettrica in uno studio. Preferisco tirare fili che stare dietro a un computer, mi annoierei troppo.”

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!